Storie: Libreria TaTaTa’

Libreria TaTaTa’
Libreria indipendente

Apertura: 21 settembre 2017

Titolari: Silvia Nannini e Fiamma Petrovich

Libri: Di viaggi, cucina, e per bambini, volumi speciali e belli che non si trovano altrove

Attività: Aderisce al Patto per la Lettura della Regione Toscana e del Comune di Firenze; da 3 anni collabora con la Compagnia Virgilio Sieni a un progetto di rigenerazione urbana per la Palazzina Indiano Arte nel parco delle Cascine; da 3 anni organizza e promuove a Firenze CreativeMornings, serie di lezioni-colazioni inserite in una rete di 200+ città nel mondo (sei attive in Italia).
A queste attività si affiancano l’esperienza del Silent Book Club Firenze che promuove la pratica della lettura, ad alta voce e socializzante per i più giovani, si svolge in uno spazio prossimo con tempo “lento” e silenzio per gli adulti.
La libreria partecipa ai progetti “nel frattempo un libro” e “io leggo perché” che vogliono promuovere la lettura attraverso donazioni che vengono fatte alle biblioteche delle carceri e delle scuole fiorentine.
La libreria si chiama Tatatà in omaggio a “Guarda che luna” di Fred Buscaglione e a un romanzo di Rossana Campo.

Locale: Il fondo è nato come una stalla che successivamente è diventato falegnameria. Prima dell’apertura della libreria nel 2017 il fondo era rimasto chiuso per dieci anni. Proprietà del locale è Montedomini.

Tipo di Azienda: Società cooperativa in LegaCoop

LIBRERIA TATATÀ
Via Santa Maria 38/r, Firenze
Telefono: 055/9367564
Sito: tatata.it
Facebook: @infotatatà
Instagram: @infotatatà